Claudio Messora

Claudio Messora

Claudio Messora

Communications Consultant & Indipendet Journalist Byoblu.Com

Claudio Messora è nato ad Alessandria d’Egitto da genitori italiani. Ha studiato il pianoforte fin dall’età di cinque anni e ha compiuto studi scientifici. Prima musicista, con all’attivo molti dischi venduti in numerosi paesi del mondo, poi Project Manager e Amministratore Delegato in start-up di innovazione tecnologica. ha viaggiato molto per lavoro, fino a stabilirsi a Dubai per un anno, nel 2005.

Nel 2007 apre un videoblog, con lo pseudonimo di Byoblu, un videoblog che diventa nel tempo uno dei più seguiti in Italia. Per tutto il 2009 segue sul campo le vicende del terremoto aquilano, attività che è stata riconosciuta con il Premio Agenda Rossa e con il XXXI Premio Ischia Internazionale del Giornalismo. Le denunce e le testimonianze raccolte sono state anche utilizzate dalla Procura dell’Aquila nell’ambito dell’inchiesta che ha coinvolto la Commissione Grandi Rischi.

Dal novembre 2011, le sue posizioni critiche sulle relazioni tra le grandi banche d’affari, la speculazione internazionale e i governi, che hanno inciso profondamente sulle politiche nazionali ed internazionali, hanno suscitato un acceso dibattito che ha travalicato i limiti della rete ed è approdato nel mondo mainstream, dove gli ospiti lanciati dal blog hanno potuto raggiungere così un pubblico sempre più vasto.

Considera la rete una grande opportunità di cambiamento e ha sempre cercato di difenderla dalle iniziative legislative potenzialmente nefaste, organizzando blitz mediatici di protesta e promuovendo, dove necessario, la proposizione di emendamenti tampone alle cosiddette leggi ammazza-internet.

Dalla fine di marzo 2013 ha accettato di ricoprire il ruolo di responsabile della Comunicazione del Gruppo Parlamentare del Movimento 5 Stelle al Senato della Repubblica, e poi quello di coordinatore della Comunicazione della delegazione italiana M5S al Parlamento Europeo.

Dalla fine del 2014 torna sul suo blog, byoblu.com, a svolgere il suo ruolo di giornalista libero e indipendente.